Direttore Artistico Claudia Scatena

Campus Internazionale Estivo di Perfezionamento Musicale

STUDIA. DIVERTITI. SUONA.

Dal 17 al 24 Luglio 2021

Ventotene (LT), Italia

Termine Iscrizioni: 10 Giugno 2021

“Ambient’Azioni Musicali” nasce per volontà di un gruppo di giovani musicisti nel 2010, dall’idea di realizzare una sezione tematica incentrata sulla musica colta all’interno del Festival “Ambient’Arti” a Morino, manifestazione che già da molti anni viene attuata nella splendida cornice della Riserva Naturale “Zompo Lo Schioppo”. Per 5 anni le attività del Campus hanno avuto luogo in varie località del territorio aquilano, dando così l’occasione a tanti studenti e docenti provenienti da ogni parte del mondo di partecipare ad un’esperienza didattica ed artistica di altissimo valore culturale. Forte di una significativa esperienza consolidata nell’arco degli anni e della notevole risposta a livello internazionale che ha visto un exploit di adesioni nelle precedenti 2 edizioni, il Campus rappresenta ormai un appuntamento tradizionale nell’ambito dei seminari residenziali di perfezionamento e delle manifestazioni estive dell’Italia Centrale.

Il Festival

Per saperne di più:

INTERNATIONAL CALL FOR MUSICIANS

ALLEGATO A

Il Campus 2021

Il Corpo Docenti

Come ogni anno il nostro corpo docenti è formato dai migliori professionisti internazionali

 

Simone Briatore

 

Viola

Biografia

Simone Briatore, nato a Torino, ha conseguito i diplomi di violino, viola e composizione nella sua città di origine.

Si è perfezionato con Pavel Vernikov, Vadim Brodski e, successivamente, con Christoph Schiller, Bruno Giuranna, Wolfram Christ e Tabea Zimmermann.

É stato ospite di numerose istituzioni italiane in qualità di solista e camerista (Unione Musicale di Torino, Mito, Teatro della Pergola di Firenze, Gog di Genova, Società del Quartetto di Bergamo, Museo del violino di Cremona, Teatro Bellini di Catania, Società Barattelli di L’Aquila, ecc.). Ha tenuto concerti in numerose formazioni da camera accanto a musicisti come Marta Argerich, Lorenza Borrani, Enrico Bronzi, Mario Brunello, Bruno Canino, Alessandro Carbonare, Giuliano Carmignola, Enrico Dindo, Ingrid Fliter, Ilya Gringolts, Ilya Grubert, Alexander Lonquich, Andrea Lucchesini, Domenico Nordio, Enrico Pace, Mariusz Patyra, Massimo Quarta, Alexander Sitkovetsky e Pavel Vernikov.

 

Come prima viola, ha suonato con l’Orchestra Filarmonica di Torino, l’Orchestra da camera di Mantova, l’Orchestra Filarmonica del Teatro alla Scala, l’Orchestra Mozart di Bologna, l’Orchestra Filarmonica di Gran Canaria, la World Orchestra for Peace fondata da Georg Solti, la Camerata Salzburg, l’orchestra del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra Leonore di Pistoia.

 

Dal 1998 al 2009 ha ricoperto il ruolo di Prima Viola nell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI e dal 2009 è Prima Viola presso l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma.

Alessandro Deljavan

Pianoforte

Biografia

Nato da madre Italiana e padre Persiano, Alessandro Deljavan inizia lo studio del
pianoforte prima dei due anni e debutta in pubblico all’età di 3 anni.
Diplomato al Conservatorio di Milano, nel corso degli anni studia con Valentina Chiola,
Piotr Lachert, Ricardo Risaliti, Enrico Belli, Eugenio Bagnoli, Lazar Berman
perfezionandosi poi all’Accademia del Lago di Como con Dimitri Bashkirov, Laurent
Boullet, Fou Ts’ong, Dominique Merlet, John Perry, Menahem Pressler e Andreas Staier e
William Grant Naboré.
Vincitore di numerosi concorsi internazionali fra cui “Hummel Competition” di Bratislava e
“Isang Yun” a Tongyeong, si rivela definitivamente al grande pubblico con la sua seconda
partecipazione al “Van Cliburn” a Forth Worh all’età di 26 anni, ritirandosi poi dal mondo
delle competizioni.
Si è esibito in Austria, Belgio, Cina, Colombia, Danimarca, Francia, Germania, Italia, India,
Israele, Giappone, Corea del Sud, Polonia, Russia, Slovacchia, Svezia, Svizzera Stati
Uniti e Cuba.
Ha suonato come solista con numerose orchestre fra le quali l’Orchestra del Teatro
Mariinsky, Boston Philarmonic, Fort Worth Symphony Orchestra, Orchestra Sinfonica
Leopolis, Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, Slovak Philharmonic Orchestra,
Changwon Philharmonic Orchestra, Wuhan Philharmonic Orchestra.
Ha diretto dal Pianoforte l’Orchestra Verdi di Milano, la Lithuanian Chamber Orchestra e la
Israel Camerata nei due concerti di Chopin.
Ha collaborato con il Quartetto Takacs, il Quartetto Sine Nomine ed il Quartetto Brentano;
da oltre dieci anni suona con la violinista Daniela Cammarano con cui ha inciso per le
etichette Aevea, Brilliant Classics ed Onclassical.
È apparso in flm e documentari quali ‘Franz Liszt: The Pilgrimage Years’ (RAI – Tv
Italiana), ‘Virtuosity’ (Cliburn / PBS) e numerose dirette radio in tutto il mondo.
Ha una discografa di oltre 60 album con etichette quali Stradivarius, Brilliant Classics,
OnClassical, Aevea, Naxos, Tactus e Piano Classics incidendo, tra l’altro, l’integrale di
Studi, Mazurche e Valzer di Chopin, Toccate di Bach e le sonate di Brahms e Grieg per
violino e pianoforte.
Il 2020 vede la prima uscita della sua etichetta discografica Aeras: le Variazioni Goldberg
di Bach.
Deljavan tiene masterclass di pianoforte e musica da camera in tutto il mondo, è visiting
professor presso l’ Hangzhou Piano Academy in Cina, direttore artistico dei Corsi di
Perfezionamento annuali di Opera Masterschool a Villamagna e docente di pianoforte
principale presso il Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia.

Adrian Pinzaru

Violino

Biografia

Nato nel 1974 in Romania, Adrian Pinzaru ha iniziato giovanissimo lo studio del violino a Iaşi presso la Scuola di Musica “O. Băncila” con Calistrat Catargiu e Natalia Epure continuando il suo percorso a Bucarest al Liceo di Musica “G. Enescu”. Nel 1993, grazie a una borsa di studio, si trasferisce in Italia dove, dopo aver studiato presso la Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo, consegue il diploma in violino e viola presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino sotto la guida del M. Christine Anderson e M. Davide Zaltron. Nell’arco degli anni si perfeziona con Stefan Gheoghiu, Mariana Sirbu, Dora Schwarzberg, Sadao Harada (Tokyo String Quartet), Franco Rossi (Il Quartetto Italiano), Valentin Berlinsky (Quartetto Borodin) e Milan Skampa (Quartetto Smetana). Dal 1997 al 2006 è stato primo violino del Quartetto Casorati. Dal 2006 è primo violino dello Xenia Ensemble, gruppo che si dedica all’esecuzione della musica contemporanea.
Dal 2007 è il primo violino del Delian Quartett con il quale svolge un’intensa attività concertistica internazionale.
E’ regolarmente ospite come solista o camerista presso importanti società concertistiche come:
Musikverein Wienn, Konzerthaus Wienn, Berlin Philharmonie, Berlin Konzerthaus, Unione Musicale di Torino, Festival MiTo Settembre Musica, Ludwigsburger Schloßfestspiele, Schlezwig-Holstein Musik Festival, Musikfest Bremen, Festival Internacional de Musica de Espinho, Essen Philarmonie, ecc. collaborando, nel repertorio cameristico, con artisti come Gilles Apap, Measha Brueggergosman, Mario Brunello, Gérard Caussé, José Luis Estellés, Pavel Gililov, Igor Kamenz, Alfredo Perl, Menahem Pressler, Danilo Rossi, Dora Schwarzberg, Giovanni Sollima, Anatol Ugorski e l’attore Bruno Ganz.

Ha suonato per varie televisioni e radio come Rai, Radio France, Österreichische Rundfunk (ORF), DR (Danish Radio), Deutschland Funk, HR, SWR, WDR, BR. Incide regolarmente per la casa discografica Oehms Classics, con la quale ha pubblicato, nel 2008, un CD interamente dedicato a Robert Schumann – nominato “CD consigliato del mese” dalla Bayerische Rundfunk – e uno dedicato a Haydn – che ha ricevuto la nomination per Echo Prize 2010. Nel 2013 è stato pubblicato un CD dedicato a Beethoven. Nel 2016 è uscito, in coproduzione con Deutschland Funk, un CD dedicato a Schostakovich e nel 2018, sempre in coproduzione con Deutschland Funk, l’integrale dell’Arte della Fuga di J. S. Bach.

E’ spesso ospite come primo violino di spalla e prima viola presso enti quali:
Nordwestdeutsche Philharmonie, Deutsche Kammerphilharmonie Neuss, Gran Teatre de Liceu Barcelona, Stadt Kammerorchester Arpeggione, Ensemble Modern Frankfurt, Orchestra Sinfonica di Murcia, Orchestra Filarmonica di Torino, I Musici Estensi.
In parallelo all’impegno concertistico, Adrian Pinzaru svolge anche un’intensa attività didattica. E’ infatti docente presso l’Accademia di Musica di Pinerolo.
Dal 2017 è testimonial dell’azienda tedesca, leader mondiale nella fabbricazione di corde per strumenti ad arco, Pirastro.

Suona un violino Giovanni Battista Rogeri 1699.

 

Francesco Dillon

Violoncello e Musica da Camera

Biografia

Francesco Dillon (Torino, 1973) ha al suo attivo una brillante carriera internazionale
caratterizzata dall’originalità e varietà del repertorio esplorato. L’intensa attività
solistica lo vede esibirsi su prestigiosi palcoscenici quali il Teatro alla Scala di
Milano, la Konzerthaus di Vienna, il Muziekgebouw di Amsterdam, la Philharmonie
di Berlino, l’Herkulessaal di Monaco di Baviera, la Laeiszhalle di Amburgo, la Jordan
Hall di Boston, il Teatro Colon di Buenos Aires, la Hakuju Hall di Tokyo con orchestre
quali, tra le altre, Orchestra Filarmonica della Scala, Orchestra del Maggio
Musicale Fiorentino, Orchestra Nazionale della RAI, SWR Radio Sinfonieorchester
Stuttgart, RSO Radio Symphonie Orchester Wien, Orquesta Estable del Teatro Colon,
Ensemble Resonanz, Lithuanian National Symphony Orchestra, Oulu Sinfonia Finlandia,
Lithuanian State Symphony Orchestra, Orchestra Regionale Toscana. Ha collaborato
con direttori d’orchestra quali Giuseppe Sinopoli, Susanna Mallki, Luciano
Berio, Peter Rundel, Johannes Kalitzke.
Si diploma sotto la guida di Andrea Nannoni a Firenze, perfezionandosi con Anner
Bijlsma, Mario Brunello, David Geringas e Mstislav Rostropovich. Studia inoltre
composizione con Salvatore Sciarrino. Nel 1993 è tra i fondatori del Quartetto Prometeo,
formazione cameristica di riconosciuta fama internazionale e vincitrice di numerosi
premi (Prague Spring, ARD Münich, Bordeaux), insignita del “Leone d’argento”
alla carriera alla Biennale Musica di Venezia 2012.
Dillon è inoltre membro stabile dell’ensemble Alter Ego con il quale viene regolarmente
invitato nei maggiori festival di musica contemporanea in tutto il mondo. La
sua passione per la musica da camera lo ha portato ad esibirsi con interpreti quali Irvine
Arditti, Enrico Bronzi, Mario Brunello, Giuliano Carmignola, Piero Farulli, David
Geringas, Veronika Hagen, Alexander Lonquich, Enrico Pace, Jean-Guihen Queyras,
Stefano Scodanibbio.
Il profondo interesse da sempre coltivato per la contemporaneità lo ha portato a costruire
solide collaborazioni con i maggiori compositori del nostro tempo, quali: Gavin
Bryars, Ivan Fedele, Francesco Filidei, Luca Francesconi, Stefano Gervasoni,
Philip Glass, Vinko Globokar, Sofija Gubaidulina, Jonathan Harvey, Toshio Hosokawa,
Giya Kancheli, Alexander Knaifel, Helmut Lachenmann, David Lang, Alvin Lucier,
Arvo Pärt, Henri Pousseur, Steve Reich, Terry Riley, Fausto Romitelli, Kaija
Saariaho, Salvatore Sciarrino e con musicisti sperimentali di culto come Matmos,
Pansonic, William Basinsky, e John Zorn.
Ha inciso per le etichette SONY, ECM, Kairos, Ricordi, Stradivarius, Die Schachtel,
Mode e Touch. Ha registrato in prima assoluta le Variazioni di Salvatore Sciarrino,
esecuzione premiata con il Diapason d’or, e la Ballata di Giacinto Scelsi, ambedue
con l’Orchestra Nazionale della RAI. In duo con il pianista Emanuele Torquati ha realizzato
tre cd di rarità schumanniane, l’integrale delle opere per violoncello di Franz
Liszt e nel 2018 un un cd monografico di opere di Johannes Brahms per Brilliant
Classics. Le sue esecuzioni sono trasmesse prestigiose emittenti come, fra le altre,
BBC, RAI, ARD, Radio France, ORF, ABC Australia, WDR.
All’attività concertistica affianca anche esperienze didattiche in istituzioni quali il
Royal College di Londra, l’Accademia Chigiana di Siena, la Tokyo music University,
l’Accademia Liszt di Budapest, il Conservatorio Cajkovskij di Mosca, la Pacific University
(California), Untref-Buenos Aires, Manchester University, Scuola di musica
di Fiesole. Dal 2010 è il direttore artistico del Festival di musica contemporanea
“Music@villaromana” di Firenze e dal 2019 riveste lo stesso incarico presso il Festival
“Castelcello” a Brunnenburg (Alto Adige).

Le attività nel Campus

Le lezioni prevedono incontri individuali intensivi tra i singoli allievi e i docenti, e una serie di iniziative di gruppo quali concerti, laboratori musicali e attività interdisciplinari tra le varie classi di strumento. L’obiettivo finale è quello di allestire un’attività musicale di alto livello artistico, di incrementare il bagaglio tecnico degli allievi e di fornire una preparazione artistica ed umana utile all’elaborazione di quelle qualità necessarie ad una attività lavorativa fondata sulla competenza e la padronanza dei mezzi.

I Corsi

L’intento principale dei corsi di strumento sarà quello di affrontare nel dettaglio le tradizionali problematiche tecnico – motorie dei rispettivi strumenti cercando allo stesso tempo di guidare gli studenti verso un corretto approccio stilistico ed intellettuale nell’interpretazione dei vari generi, al fine di creare i presupposti per una lettura del testo che sia al contempo rigorosa ed originale. Pur essendo individuali le lezioni saranno aperte al pubblico, al fine di favorire una maggiore interazione fra gli studenti. Il programma dei corsi di strumento è libero. Verranno effettuate sei lezioni a testa: tre con ciascun insegnante. Lo studente in questo modo impara a confrontarsi con scuole di pensiero differenti e a sviluppare una propria concezione musicale. Tuttavia, per chi preferisce è possibile seguire il corso con un solo docente.

Interscambio tra le Classi

Oltre a prendere parte alle attività di musica d’insieme e partecipare ai concerti previsti dalla manifestazione, è consentito, e fortemente consigliato, agli studenti di frequentare da uditori i corsi di una o più materie in aggiunta al corso in cui essi sono iscritti da allievi effettivi. Uno degli intenti principali del progetto Ambient’ Azioni Musicali è la creazione di un clima di studio e lavoro in cui i rapporti tra gli allievi e tra questi e il corpo docente sia essenzialmente basato sull’interazione, sul reciproco scambio di idee e sull’organizzazione di un percorso comune, volto alla valorizzazione del talento e di quegli aspetti umani imprescindibilmente legati alla formazione e all’attività artistica.

I Concerti

Durante il campus saranno organizzati una serie di concerti e esibizioni itineranti in luoghi che verranno definiti attraverso accordi con le istituzioni locali. I concerti prevedono la partecipazione sia dei docenti che degli alunni, in varie formazioni.

Pacchetti Studio

Prenota la tua Masterclass!

Corso di Pianoforte

  • Sconto del 50% sul corso di Musica da Camera
  • Uditore negli altri Corsi
400€

Corso di Violoncello

*dal 18 al 24 Luglio

  • Sconto del 50% sul corso di Musica da Camera
  • Uditore negli altri Corsi
320€

Corso di Violino

  • Sconto del 50% sul corso di Musica da Camera
  • Uditore negli altri Corsi
380€

Corso di Viola

*dal 19 al 24 Luglio

  • Sconto del 50% sul corso di Musica da Camera
  • Uditore negli altri Corsi
320€

Corso Musica da Camera

 

  • 100€ se sei iscritto ai corsi
200€

Studente Part-Time

 

  • Accesso giornaliero completo a tutte le attività del campus
100€

Potete scegliere di partecipare al Campus anche esclusivamente come Uditori, naturalmente tutti gli studenti iscritti ad un corso possono partecipare come uditori negli altri.

150€

Ventotene

Situata nel cuore del Mar Tirreno, l’isola è conosciuta sin dai tempi dei greci con il nome di Pandataria (colei che tutto dona). Oggi Ventotene è una meta turistica per quanti vogliono riscoprire la pace e la tranquillità, quasi un luogo di esilio volontario e un rifugio immerso nella natura. Trascorrere un soggiorno sull’isola significa avere la possibilità di fare il bagno in un mare straordinario, godere dell’esperienza di un’immersione subacquea unica nel suo genere; Ventotene ci offre inoltre la possibilità di diversi itinerari turistici alla scoperta dei resti di “Villa Giulia”, delle cisterne e dell’antico porto romano, dell’osservatorio ornitologico e tanto altro ancora. Dal 1997 le isole Ventotene e S. Stefano sono state dichiarate Area Marina Protetta e dal 1999 Riserva Naturale Statale.

Domande Frequenti

Come posso raggiungere il campus?

Ventotene è raggiungibile da Formia o da Napoli tramite traghetto o aliscafo.
Per conoscere gli orari Formia – Ventotene consultare il sito: www.laziomar.it
Per conoscere gli orari Napoli – Ventotene consultare il sito: www.snav.it

Dove posso pernottare durante il campus?

Il costo del pernottamento non è compreso nel prezzo dei corsi. Il Campus può offrirti pensione completa a prezzi estremamente vantaggiosi. Inoltre abbiamo convenzioni con diverse strutture della zona.

Come avverranno i pagamenti?

I pagamenti saranno divisi in due parti. Il versamento di un anticipo attraverso bonifico bancario necessario per validare l’iscrizione e il saldo della restante parte, che può avvenire o tramite bonifico o direttamente presso il Campus.

Posso essere rimborsato?

La politica dei rimborsi del nostro Campus prevede che l’anticipo di iscrizione non può essere rimborsato, mentre può essere rimborsato il successivo saldo della restante parte nel caso fosse stato già pagato al momento della cancellazione

CONTATTACI

Per qualsiasi informazione o chiarimento non esitare a contattarci. Ti garantiamo una risposta entro 8 ore


Di seguito i nostri contatti

Press 345-2298292
Info 340-6103547
back to top